Quali pneumatici scegliere per la propria moto? 5 modelli

Quali pneumatici scegliere per la propria moto? 5 modelli

29/06/2018 Non attivi Di budapneumatici

Sapere quali pneumatici scegliere per la propria moto è importantissimo quando si guida un veicolo. Questo perché le gomme rappresentano l’unico elemento a contatto con l’asfalto e che possono e devono garantire sicurezza, se scelte in modo appropriato ed intelligente.
Nel mercato motociclistico esistono diverse tipologie di pneumatici, ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità.
Ecco di seguito le più comuni, che vi aiuteranno da subito a capire quali pneumatici scegliere per il vostro mezzo a due ruote.

1. Quali pneumatici scegliere? Quelli turistici

Le gomme turistiche sono tra le più utilizzate ma detengono una tenuta pressoché basic. Il vantaggio di queste gomme è che permettono di guidare su qualsiasi tipo di superficie, garantiscono una conservazione duratura e sono perfette per percorsi particolarmente lunghi. Tra le altre cose, sono in grado di reggere anche ad avverse condizioni meteo: difatti, queste gomme vengono progettate sulla base della possibilità di trovarsi davanti ad intense precipitazioni durante la percorrenza di un certo numero di km. A dir la verità, le prestazioni non sono eccelse: tuttavia, rappresentano un prodotto comunque sicuro e che fa quel che deve.

LEGGI ANCHE: Gomme estive: caratteristiche, vantaggi e normative

2. Quali pneumatici scegliere: gli Offroad

Gli pneumatici Offroad sono stati progettati solo ed esclusivamente per una guida… fuori strada. Parliamo, quindi, di stradine in colline, praterie, percorsi rocciosi e così via. In altre parole, queste gomme sono resistentissime e in grado di fronteggiare asfalti poco convenzionali e particolari. Inoltre, sono assolutamente sicuri anche in avverse condizioni meteo come situazioni di pioggia e vento. Insomma, le Offroad rappresentano una valida soluzione per motociclisti temerari ed alternativi!

3. Quali pneumatici scegliere: gli Slick

Molto utilizzati dai motociclisti sono gli pneumatici Slick: questi si contraddistinguono per il battistrada privo di scanalature, che permette una maggiore aderenza solo su particolari tipi di asfalto, e quindi una migliore trazione. Tuttavia, queste gomme sono sconsigliate per una guida su strada normale poiché la minore aderenza sulla superficie bagnata, a causa dell’assenza di scanalature, può generare il pericolosissimo fenomeno dell’aquaplaning.

4. Quali pneumatici scegliere: i Rain

Come dice il nome, i pneumatici Rain sono perfetti da utilizzare su asfalto bagnato, poiché sono ricchi di scanalature e intagli che permettono di scaricare una molteplicità di acqua ed evitare l’aquaplaning. Anche se esteticamente assomigliano di molto alle classiche ruote dell’auto, osservandole attentamente si può scoprire che non è così. Il difetto di queste gomme? Senza dubbio la mescola troppo morbida che ne provoca un consumo rapido ed eccessivo al raggiungimento di alte temperature durante la corsa.

LEGGI ANCHE: Gomme invernali: tutto quello che c’è da sapere

5. Quali pneumatici scegliere: On/Off

I pneumatici On/Off rappresentano una via di mezzo tra gli Offroads e i turistici. Questo perché sono perfetti da usare sia su asfalti comuni che su percorsi particolari. La superficie della ruota ha un buon numero di scanalature, che ne garantiscono un’ottima aderenza e sono in grado di offrire anche una discreta prestazione. Nel momento in cui decidete di acquistarli, però, fatevi sempre consigliare da uno specialista, poiché esistono modelli di gomme più a trazione stradale ed altre più inclini al fuoristrada.