Come si legge il DOT delle gomme: guida per principianti

Come si legge il DOT delle gomme: guida per principianti

28/01/2019 Non attivi Di budapneumatici

Vuoi conoscere la data di fabbricazione dei tuoi pneumatici e vuoi sapere come si legge il DOT delle gomme? Ne abbiamo parlato più volte: gli pneumatici non detengono una data di scadenza fissa: tutto dipende da come li conserviamo e soprattutto da come ce ne prendiamo cura nel corso del tempo. Tuttavia, è bene però conoscere quando sono stati fabbricati modo preciso, anche solo per farci un’idea sulla loro effettiva efficienza.
Per questo, qui sotto ora andremo a scoprire come si legge il DOT delle gomme, in modo da esserne totalmente sicuri.

LEGGI ANCHE: Come leggere uno pneumatico: guida passo passo

Come si legge il DOT delle gomme: dove trovarlo innanzitutto

DOT è l’acronimo di Department Of Transportation ed è una sigla facilmente reperibile generalmente sul fianco dello pneumatico. È bene che la gomma possegga la stampa di questa sigla su entrambi i lati, per una maggiore accortezza e sicurezza.

Come si legge il DOT delle gomme

Il DOT delle gomme è attualmente composto da 4 cifre. Le prime due indicano la settimana mentre le ultime l’anno di fabbricazione. Se, ad esempio, sul tuo pneumatico è presente il DOT 1312, significa che la gomma è stata prodotto la 13esima settimana del 2012; oppure, se vi è scritto 4511, si tratta della 45esima settimana del 2011.

In passato, il DOT era invece composto da tre cifre: le prime due indicavano sempre la settimana mentre l’ultimo numero indicava che era stato prodotto prima degli anni 2000.
Se, ad esempio, in uno pneumatico vi era il DOT 129, si trattava della fabbricazione avvenuta la 12esima settimana di un anno che finiva con generalmente il nove, che poteva essere il 1999, 1989, il 1979 e così via. Per differenziare le decadi vi era posto vicino un simboletto che era, ad esempio, il triangolo per la decade degli anni ‘90.

LEGGI ANCHE: Quando cambiare le gomme? 5 consigli per guidare sicuri

Come si legge il DOT delle gomme: perché è importante

È bene sottolineare che l’acronimo DOT è presente sugli pneumatici che attestano il rispetto degli standard e delle normative americane. Quando si acquista una nuova gomma, sia online che dal gommista, è sempre bene aver cura che tale dicitura sia presente, in quanto certifica la produzione sicura ed effettiva del prodotto e soprattutto il rispetto delle regole da parte della casa di produzione.