Battistrada: cos’è e come si misura il suo spessore

Battistrada: cos’è e come si misura il suo spessore

02/07/2018 Non attivi Di budapneumatici

Essere a conoscenza di quale deve essere lo spessore del battistrada, cos’è e di tutto ciò che riguarda questa componente così importante delle proprie gomme è essenziale per guidare in tutta sicurezza. Non a caso, infatti, il battistrada è uno degli argomenti d’esame più studiati nel momento in cui si frequenta la scuola guida per prendere la patente.
Per questo sorge spontanea una domanda: sapete tutto sul battistrada, cos’è e quale deve essere lo spessore minimo per guidare sicuri e senza pericoli? Se la vostra risposta è no, allora è il caso di continuare a leggere questa guida.

Battistrada: cos’è?

Il battistrada è quella parte dello pneumatico direttamente a contatto con l’asfalto durante la guida. È composto da una serie di scanalature, buchi, incavi poiché lo scopo è proprio quello di incanalare l’acqua che cade sull’asfalto e rigettarla al suolo per evitare che la gomma scivoli e che di conseguenza l’automobilista perda il controllo del mezzo. Per legge, il battistrada deve avere uno spessore minimo di 1,6 mm. In caso contrario, il rischio è quello di prendersi una multa almeno fino a €300.

LEGGI ANCHE: Come cambiare la gomma della macchina in modo sicuro

Perché è importante lo spessore del battistrada?

Semplice: perché permette di avere pieno controllo del mezzo che si sta guidando. Come detto in precedenza, uno pneumatico totalmente liscio rischia concretamente di mettere a repentaglio la sicurezza di un mezzo, soprattutto durante fenomeni ostici come pioggia o neve. Nel primo caso, infatti, si rischia di generare il pericolosissimo fenomeno dell’aquaplaning, letteralmente “slittamento sull’acqua”. In parole povere, avviene quando la gomma non ha abbastanza solchi per riuscire a mantenere l’aria di contatto tra battistrada ed asfalto. Di conseguenza, si forma una sorta di cuscino d’acqua che annulla l’attrito tra gomma e asfalto e provoca lo scivolo e la conseguente perdita di controllo del veicolo.

LEGGI ANCHE: Come conservare le gomme termiche: suggerimenti utili

Come misurare il battistrada?

Dopo aver definito il battistrada, cos’è e perché è importante, vediamo come si misura il suo spessore. In questo caso si possono scegliere due strade:

  • Usate il profondimetro: uno strumento usato dai gommisti e che permette di misurare la profondità del battistrada;
  • Usate la moneta di €1- €2: prendete una moneta e inseritela nell’incanature della vostra gomma. Se le stelline risultato visibili, allora il vostro pneumatico ha uno spessore decisamente inferiore a quanto dovrebbe essere. Un suggerimento: per gli pneumatici estivi, servitevi di una moneta da €1, mentre per gli invernali di una da 2.