Pneumatici lisci da competizione: cosa sono, quando si usano

Pneumatici lisci da competizione: cosa sono, quando si usano

21/08/2018 Non attivi Di budapneumatici

Gli pneumatici lisci da competizione sono estremamente diversi dagli pneumatici di cui ci serviamo ogni giorno per la nostra auto. Detengono, infatti, una serie di caratteristiche che li rendono utilizzabili solo su circuiti automobilistici e non sulle strade comuni che percorriamo quotidianamente.
Ma come sono fatti questi pneumatici lisci da competizione? Perché non possono essere usati anche i comuni automobilisti? Scopriamolo.

Pneumatici lisci da competizione: cosa sono

I pneumatici lisci da competizione, chiamati in gergo tecnico slick, (dall’inglese giustappunto liscio) sono gomme totalmente prive di scanalature e quindi di battistrada. Sono stati utilizzati in sport automobilistici come Formula 1 e Formula E fino al 1997 per poi essere di nuovo reintrodotti nel 2000. Inoltre, se ne serve anche chi pratica Go Kart e gare di prototipi.

LEGGI ANCHE: Pneumatici tubeless o camera d’aria? Differenze e peculiarità

Perché gli pneumatici lisci da competizione non vengono usati su asfalto comune?

Semplice, perché privi di battistrada sono notevolmente pericolosi. Come abbiamo già detto altre volte, le scanalature sono fondamentali per procedere in sicurezza sull’asfalto poiché favoriscono una maggiore tenuta del mezzo e soprattutto abbassano notevolmente il rischio del fenomeno di aquaplaning in condizioni di maltempo.

Durante le gare automobilistiche, invece, l’assenza di battistrada permette una maggior aderenza della superficie sull’asfalto e soprattutto garantisce una maggior trazione, cioè una miglior forza motrice delle ruote. Quando si compete in gare di Formula 1, ad esempio, lo sterzo e la frenatura necessitano del maggior livello di trazione possibile da parte di ogni ruota. Per questo è fondamentale utilizzare pneumatici lisci da competizione.

LEGGI ANCHE: Come è fatto lo pneumatico? Gli elementi principali

I pneumatici lisci da competizione sono illegali per gli automobilisti comuni?

Assolutamente sì. Per il Codice della Strada, ogni pneumatico deve detenere uno spessore minimo del battistrada di almeno 1,6 mm per poter guidare in sicurezza e legalmente. In caso contrario, si può incorrere in una pesante sanzione che può variare da un minimo di €80 per multa fino ad oltre 340.