Pneumatici usati, perché sceglierli, perché no: cosa sapere

Pneumatici usati, perché sceglierli, perché no: cosa sapere

01/07/2019 Non attivi Di budapneumatici

Il business degli pneumatici usati sta acquisendo una rilevanza sempre più consistente, ciò anche e soprattutto per via di internet e della facilità con cui, oggi, potenziali acquirenti e potenziali compratori riescono a conoscersi e a trovarsi. Comprare gomme di seconda mano è sicuramente una soluzione per chi non ha l’intenzione o la possibilità di spendere cifre sostenute per il cambio gomme, ma a che costo? Optare per pneumatici usati è una soluzione consigliabile? La risposta è: dipende.

LEGGI ANCHE: Battistrada: cos’è e come si misura il suo spessore

Pneumatici usati: come funziona il mercato

Ovviamente, montare gomme usate espone il conducente a maggiori rischi alla guida. Ciò non significa che il mercato di seconda mano debba essere rigettato in toto; d’altra parte però è necessario prestare attenzione al venditore. Può essere accettabile che acquistiate treni di gomme tramite rivenditori accreditati o tramite persone di fiducia, non che lo facciate tramite siti poco garantisti nei confronti dell’acquirente.

Pneumatici usati: l’importanza delle informazioni

Che acquistiate da un amico fraterno, su internet o tramite professionisti, l’importante è che possiate disporre delle informazioni necessarie. Il livello di usura del battistrada vi deve essere ben chiarito, tenendo presente che occorre sostituire la ruota quando il livello di consumo raggiunge 1,6 millimetri. Altre informazioni da richiedere sono la provenienza del pneumatico e se è previsto un sistema di registrazione della vendita.

Pneumatici usati: quanto si può risparmiare

Ora è lecito chiedersi a quanto corrisponda fattualmente la percentuale di risparmio attraverso l’acquisto di gomme usate. Risulta difficile dare un’indicazione esatta, molto dipende dal tipo di pneumatico scelto, dal livello di usura, dalle intenzioni del compratore. L’abbattimento dei costi può arrivare fino al 50%, ma bisogna anche ragionare sul minor tempo che trascorrerà prima di dover procedere al nuovo cambio. Oltretutto, aumenta il rischio di forature e danneggiamenti che possono richiedere una sostituzione prematura della gomma.

LEGGI ANCHE: Acquisto pneumatici usati: 3 accorgimenti per non farsi fregare

Pneumatici usati: a chi consigliarli

Anche se risulta molto facile trovare delle ragioni per non acquistare gomme usate, esistono profili di acquirente per cui tale scelta può avere un senso se non addirittura essere consigliata. Un esempio è quello in cui si prevede di utilizzare il veicolo ancora per poco tempo, prima di procedere alla sua demolizione. In questi casi, va però ricordato che prima di distruggere l’auto, è possibile prendere possesso delle ruote e di altri componenti ancora utilizzabili. Un altro caso in cui può essere utile comprare ruote di seconda mano è per uso molto limitato del veicolo. Un automobilista che usa poco il mezzo e per brevi tratti può ragionevolmente valutare la possibilità di tagliare i costi delle gomme attraverso il mercato dell’usato.