Dove è obbligatorio avere le catene a bordo? Le Regioni

Dove è obbligatorio avere le catene a bordo? Le Regioni

26/11/2018 Non attivi Di budapneumatici

Volete sapere dove è obbligatorio avere le catene a bordo? Iniziamo col dire che è in vigore una normativa secondo cui è essenziale montare le catene su strade e autostrade dal 15 novembre fino al 15 aprile dell’anno successivo. In alternativa alle catene, è possibile anche usare gli pneumatici invernali.
Non tutte le strade dello Stivale, però, posseggono quest’obbligo. Ecco, quindi, dove è obbligatorio avere le catene a bordo, prendendo in considerazione le varie regioni e le province.

LEGGI ANCHE: Come sapere se l’auto è catenabile oppure no: suggerimenti

Dove è obbligatorio avere le catene a bordo?

Le regioni nel quale è obbligatorio avere le catene a bordo sono:

  • Valle d’Aosta;
  • Toscana (Firenze, Siena, Prato, Lucca);
  • Umbria (Perugia-Terni);
  • Lombardia (Como, Lecco, Varese e Bergamo);
  • Piemonte (Torino, Cuneo, Novara e Alessandria);
  • Veneto (Belluno, Vicenza, Treviso, Padova e Verona);
  • Trentino Alto Adige;
  • Friuli Venezia Giulia;
  • Liguria (Genova, Savona e Imperia);
  • Emilia-Romagna (Bologna, Parma e Piacenza);
  • Marche (Ancona, Fermo e Macerata);
  • Molise;
  • Abruzzo;
  • Campania;
  • Lazio (Roma e Frosinone);
  • Basilicata;
  • Calabria.

Come potete vedere, sono esenti principalmente le località più pianeggianti come la Sardegna e la Puglia, nel quale è molto difficile la presenza di neve e ghiaccio sulle strade.

LEGGI ANCHE: Come montare le catene da neve: guida per principianti

Cosa accade se non si dispone di catene a bordo?

Nel caso in cui non doveste disporre di catene a bordo, potreste incorrere in salate sanzioni: un minimo €41 se vi fermano in un centro abitato, un minimo €84 al di fuori, e fino ai €300 nel caso in cui vi “becchino” in autostrada.